Category

In Evidenza

L’avvocato Serena Silvestri nominata membro esterno dell’organismo di Vigilanza collegiale di Napoli Servizi S.p.A., società multiservizi in-house providing del Comune di Napoli

By | In Evidenza, News

Il 6 settembre si è insediato  il nuovo Organismo di Vigilanza (O.d.V.) di Napoli Servizi S.p.A, accolto dall’Amministratore Unico della società, dott. Andrea de Giacomo e dal Direttore Generale, dott. Ciro Turiello.

I componenti del nuovo organismo, nominati con determina n. 14 del 1° giugno 2018, sono il dott. Giuseppe Nucci con la carica di presidente e, l’avv. Serena Silvestri e il dott. Rosario Poliso con la carica di consiglieri.

L’incarico avrà durata triennale.

La nomina dei nuovi componenti è avvenuta a seguito dell’avviso pubblico di presentazione delle candidature approvato con determina dell’Amministratore Unico n.9 del 13 aprile 2018, al quale hanno partecipato 57 candidati.

https://www.napoliservizi.com/dettagli/comunicazione/533

 

 

11 Luglio 2018 – Valente Accademy, Centro Studi Internazionali – Milano, Via Giovanni Mayr n. 3 – “Le responsabilità degli apicali e le tutele”

By | In Evidenza, News

Lo Studio Legale Silvestri segnala l’appuntamento milanese del Centro Studi Responsabilità e Tutele, organizzato congiuntamente ad ANDAF l’Associazione Nazionale dei Direttori Amministrativi e Finanziari.

L’evento si terrà presso Valente Academy – Centro Studi Internazionali in Via Giovanni Mayr n. 3 a Milano dalle ore 16.30.

A seguire il Link per iscriversi all’incontro.

Le iscrizioni sono aperte e gratuite ed è possibile procedere accedendo direttamente al programma.

le-responsabilità-degli-apicali-110718

23 Maggio 2018, Auditorium del Gestore dei Servizi Energetici, Roma – Viale Maresciallo Pilsudski n. 92 – “Le responsabilità e le tutele degli apicali”

By | In Evidenza, News

Lo studio Legale Silvestri, segnala un’altra interessante iniziativa del Centro Studi Responsabilità e Tutele organizzata congiuntamente ad ANDAF, l’Associazione Nazionale dei Direttori Amministrativi e Finanziari .

Il 23 Maggio a Roma presso l’auditorium di G.S.E. si terrà un evento focalizzato sulla prevenzione e il contenimento dei rischi connessi all’attività di impresa e professionale in genere, valutando le possibili tutele da adottare in via preventiva – con effetto segregativo – di protezione anche del proprio patrimonio. Si tratta di un tema trasversale che interessa molte categorie di soggetti.

Le tematiche, presentante e moderate dal Dott. Roberto Mannozzi, Presidente Nazionale di ANDAF, e dal Dott. Marco Cerù, Presidente della Sezione Centro-Sud di ANDAF, saranno approfondite dal Prof. Paolo Bertoli, Presidente di Widar Eurofid S.p.A., dall’Avv. Serena Silvestri, Name Partner dello Studio Legale Silvestri e socia del Centro Studi R.T., dall’Avv. Elena Iembo, Name Partner dello Studio Legale Iembo e socia del Centro Studi R.T., dalla Dott.ssa Maria Rosaria Leccese, Name Partner dello Studio Legale Leccese e socia del Centro Studi R.T.

A seguire il programma completo dell’evento e le indicazioni per potersi iscrivere: programma-evento-23-maggio

Cassazione Penale – Sez. V – Sentenza n. 1822/2018: sms, messaggistica WhatsApp, conversazioni in chat, e-mail possono avere valenza di prova documentale se già presenti nella memoria del supporto elettronico

By | In Evidenza, News

La V Sezione Penale della Suprema Corte di Cassazione, con la Sentenza n. 1822 del 16 Gennaio 2018, si è pronunciata in merito alla natura giuridica dei più moderni strumenti di comunicazione nonché sul corretto regime da seguire in caso di sequestro.

Nel caso di specie, era stata impugnata dinnanzi alla Corte un’Ordinanza con la quale il Tribunale di Imperia, in veste di giudice del riesame, aveva provveduto a confermare il decreto di sequestro probatorio disposto da un P.M. nell’ambito di un’investigazione in tema di reati fallimentari e avente ad oggetto sia e-mail che sms e messaggi WhatsApp, rinvenuti sullo smartphone del soggetto indagato.

Il ricorrente lamentava il mancato rispetto, in relazione all’acquisizione delle e-mail e della messaggistica, della disciplina prevista in tema di corrispondenza nonché di intercettazioni telefoniche. Inoltre, a dire della difesa, l’acquisizione non era comunque avvenuta in modo proporzionale e adeguato, essendosi proceduto, tramite duplicazione di copia forense, alla integrale acquisizione di tutti i dati archiviati ed anche delle comunicazioni intercorse tra assistito e difensore.

Gli Ermellini hanno rigettato il ricorso statuendo che i dati informatici acquisiti e conservati, nel caso de quo, nella memoria di un telefono cellulare – vadano considerati a tutti gli effetti documenti ex art. 234 c.p.p., ragion per cui, la loro eventuale acquisizione non sarebbe soggetta né alle regole stabilite per la corrispondenza – “la cui nozione implica un’attività di spedizione in corso o comunque avviata dal mittente mediante consegna a terzi per il recapito (Sez. 3, n. 928 del 25/11/2015, dep. 2016, Giorgi, Rv. 265991)” – né a quelle previste in tema di intercettazioni telefoniche, mancando “la captazione di un flusso di comunicazioni in corso”.

Inoltre, la Corte ha chiarito che l’acquisizione mediante la c.d. “copia forense” dei dati informatici è comunque una modalità atta a proteggere gli interessi dei soggetti coinvolti oltre che a garantire l’integrità del dato acquisito.

Infine, il sequestro anche di documenti non rilevanti o non sequestrabili non invaliderebbe il provvedimento di sequestro.

sentenza

Roma, 5 Febbraio 2018, – Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli & Partners e Federmenager presentano “La cessazione del rapporto del dirigente apicale”

By | In Evidenza, News

Il 5 Febbraio l’Avv. Serena Silvestri sarà i tra i relatori del convegno organizzato da Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli & Partners e Federmenager  in tema “La cessazione del rapporto del dirigente apicale”.

L’intervento dell’Avvocato verterà sul rischio penale nelle imprese e sull’impatto della responsabilità penale sul rapporto lavorativo che lega il dirigente all’azienda.

La relazione approfondirà il coinvolgimento delle problematiche penali nella gestione quotidiana delle attività lavorative dei dirigenti al fine di comprendere il motivo per cui l’interesse del singolo si risvegli, spesso, solo dopo il verificarsi di accadimenti criminosi.

L’Avvocato Silvestri cercherà di confrontarsi con i numerosi apicali presenti al Convegno per rappresentare come il diritto penale potrebbe essere, invece, un validissimo strumento per prevenire il c.d. “rischio-reato” e, conseguentemente, per mantenere un sano e duraturo rapporto professionale.

Per prenotarsi all’evento è necessario inviare la richiesta di iscrizione all’indirizzo email che compare nella locandina allegata.

2018-02-05-invito-la-cessazione-del-rapporto-del-dirigente-apicale