Tag

Studio Legale Silvestri | thyssen krupp

Torino 7 maggio 2015 – ore 09.30 – “RESPONSABILITÀ PERSONALI E D’IMPRESA: i vantaggi di un modello organizzativo personalizzato”

By | In Evidenza, News

Il 7 Maggio l’Avv. Serena Silvestri sarà tra i relatori di un Convegno, che dopo Roma, Napoli, Bologna, Padova e Milano approderà anche a Torino.

L’evento, in materia di responsabilità degli enti ex D. LGS. 231/2001, sarà al solito patrocinato dall’ANDAF ed organizzato dallo Studio Legale Silvestri congiuntamente al club Dirigenti Amministrativi e Finanziari, Widar International e Willis S.p.A.

Dalla locandina allegata, risulta subito evidente che questo incontro ha un taglio un po’ diverso dal solito e sono certa che potrebbe essere di interesse per tutti quei professionisti che hanno un approccio concreto e diretto con le problematiche del mondo aziendale.

A Torino saremo ospiti della sala riunioni dell’ODCEC, che ha accreditato l’evento e consentirà di maturare 4 crediti formativi attribuiti dal CNDCEC.

Ove vi sia interesse alla partecipazione sarà sufficiente rispondere cliccando sul link contenuto alla fine della brochure allegata.

La partecipazione è gratuita e non è riservata ai soli soci Andaf, tuttavia è importante accreditarsi poiché i posti sono limitati.

brochure evento 231 Torino 7 maggio

L’ANDAF in collaborazione con GDF Suez, Studio Legale Silvestri, Widar International e Willis presenta una serie di eventi in tema di “RESPONSABILITA’ PERSONALI E D’IMPRESA. I VANTAGGI DI UN MODELLO ORGANIZZATIVO PERSONALIZZATO”

By | In Evidenza, News

brochure evento 27 gennaio roma def

Buongiorno a tutti! Segnaliamo un interessante evento che si è tenuto il 27.01.2015 a Roma presso l’auditorium della società GDF SUEZ e che ha visto relatrice l’Avv. Serena Silvestri.

L’approfondimento, con uno spiccato taglio concreto, ha affronta le tematiche del decreto 231/2001 in modo innovativo.

L’evento, il primo di una serie di incontri in tutta Italia, segue alla pubblicazione congiunta dell’Avv. Serena Silvestri con i Dottori Maurizio Arecco – Paolo Bertoli – Luca Quagliata, sul n. 1/2015 di “ANDAF Magazine, la rivista dei direttori amministrativi e finanziari” dell’articolo in tema di diritto penale tributario e di D.lgs. n.231/2001 sul tema “Responsabilità personali e d’impresa in applicazione del D.lgs. 231/2001”.

Un evento delle imprese per le imprese.

A presto per il calendario dettagliato dei prossimi incontri

Il caso Thyssen krupp: il 24 Aprile 2014 saranno le Sezioni Unite della Corte di Cassazione a doversi pronunciare indicando definitivamente il preciso confine tra dolo eventuale e colpa cosciente

By | News

Il 29 novembre il Primo Presidente della Corte di Cassazione ha assegnato alle Sezioni Unite Penali, ai sensi dell’art. 610 II comma c.p.p., la trattazione dei ricorsi presentati avverso la sentenza emessa della Corte d’Assise d’Appello di Torino relativa al noto caso Thyssen Krupp.

Com’è  noto il processo di primo grado, si era concluso il 14 novembre 2011 con la condanna di alcuni dirigenti della Thyssen inflitta dalla Corte d’Assise per omicidio plurimo realizzato con dolo eventuale.

In secondo grado, nel febbraio 2013, la I sezione della Corte di Assise di Appello di Torino ha poi ridotto la  pena inflitta dal giudice di primo grado ritenendo che il delitto contestato fosse stato commesso con colpa cosciente in ragione del fatto che l’Amministratore Delegato e gli altri dirigenti non avrebbero agito “accettando il rischio del verificarsi dell’evento”, bensì “nella convinzione che gli eventi sarebbero stati comunque evitati”.

Alle Sezioni Unite è stato chiesto di definire “l’esatta linea di confine tra dolo eventuale e colpa cosciente“, questione “di speciale importanza, innestandosi sull’ambito dei doveri di rispetto di normative antinfortunistiche in un contesto di impianti industriali a elevato rischio e sulle correlative posizioni di garanzia“.

Le Sezioni Unite che si pronunceranno il 24 aprile 2014.

Ricorso Thyssen Procura Generale

sentenza_appello_thyssenkrupp28feb13